Validità del testamento e capacità di intendere e volere del testatore
16 gennaio 2018
Corte di Cassazione: contratto bancario relativo alla prestazione di servizi di investimento (contratto quadro)
23 gennaio 2018
Mostra tutti

CALL CENTER: adempienti previsti dalla legge di bilancio e retribuzione minima oraria 2018 degli operatori

Con l’approvazione della nuova Legge di Bilancio 2017 torna l’obbligo anche per i call center interni alle aziende di iscriversi al Registro degli Operatori della Comunicazione (ROC) e di dichiarare a inizio telefonata il luogo in cui si trova l’operatore. A partire dal 1° gennaio 2018, gli utenti che chiamano o che vengono chiamati dai call center, hanno il diritto di sapere immediatamente da dove l’operatore telefonico risponde fisicamente, se risponde quindi dall’Italia, da un Paese membro dell’Unione europea o al di fuori dell’UE (per esempio l’Albania). Ciò significa che se si telefona ad un call center o chiamano a casa o sul cellulare, chi risponde dell’assistenza cliente, deve dire immediatamente se rispondono dall’Albania, dall’india o dall’Italia.

call centre avvocato per i diritti studio legale a PistoiaPertanto sempre deve essere informato preliminarmente l’utente in merito al Paese in cui è fisicamente collocato l’operatore che risponde (Territorio nazionale, Paesi UE, Paesi extra UE). La mancata informazione preliminare indicata in epigrafe comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pari a 50.000 euro per ogni giornata di violazione.

Altra novità introdotta di recente, è stata dettata dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali che ha firmato il (29 dicembre 2017) il Decreto (D.D. 123/2017) per i lavoratori dei call center in outsourcing determinando la tabella con gli importi per la retribuzione minima oraria. Nel decreto è stabilito il costo del lavoro medio al minuto di effettiva prestazione per il personale dipendente da imprese che svolgono attività di call center, a valere dal mese di ottobre 2014. I costi medi sono stati elencati in una tabella che è parte integrante del Decreto (scarica dal link la tabella). Per esempio secondo i nuovi importi di retribuzione 2018, la retribuzione minima di un operatore di call center di terzo livello deve essere almeno:

  • 42 centesimi al minuto;
  • 21,5 euro all’ora;
  • 19.651 euro in un anno.

 

Scarica in pdf il Decreto D.D. 123/2017 del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali: DD-n-123-costo-del-lavoro-call-center-2017

 

Scarica in pdf la tabella con gli importi per la retribuzione minima oraria per i lavoratori dei call center: Tabella-personale-dipendente-da-imprese-aggiudicatarie-di-servizi-di-call-center-2017

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>