Avviso chiusura estiva e comunicazione per i clienti
1 agosto 2019
Separazione – bigenitorialità: la madre deve risarcire il figlio se ostacola i rapporti con il padre
8 settembre 2019
Mostra tutti

Nuove regole per la visita fiscale nelle Forze Armate e nelle Forze di Polizia

Il Decreto Legislativo 27 maggio 2017, n. 75 (c.d. riforma Madia), ha trasferito in via esclusiva all’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) la competenza ad effettuare le visite mediche di controllo sui dipendenti assenti dal servizio per malattia, con oneri a suo carico. Dal primo di Agosto 2019, il personale effettivo al comparto Difesa e Sicurezza viene assoggettato alla nuova normativa sulle visite fiscali, che vede il “Polo Unico Inps”come unico ente per la gestione e l’invio delle visite fiscali con oneri a carico di quest’ultimo.

L’ Inps, ha confermato la gestione delle visite fiscali del seguente personale:

  • Forze armate – Esercito, Marina Militare e Aeronautica Militare;
  • Corpi armati dello Stato – Guardia di Finanza e Carabinieri, Polizia dello Stato, Polizia Penitenziaria;
  • Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Per il personale militare non variano, rispetto al passato, le fasce orarie entro le quali possono essere disposte le visite fiscali e durante le quali il militare è tenuto a farsi trovare presso il proprio domicilio. Infatti, il citato Decreto n. 206/2017 del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione prevede che dette visite possano essere svolte dalle ore 09.00 alle ore 13.00e dalle ore 15.00 alle ore 18.00. L’obbligo di reperibilità sussiste anche nei giorni non lavorativi e festivi compresi nel periodo di malattia.

La norma in vigore prevede l’obbligo di richiedere la visita fiscale fin dal primo giorno qualora l’assenza si verifichi nelle giornate immediatamente precedenti o successive a quelle non lavorative. Queste ultime sono da individuare non solo nelle giornate festive e nella domenica, ma anche nelle giornate di riposo infrasettimanale conseguenti all’effettuazione di turni o servizi, nonché in quelle di permesso o di licenza concesse; negli altri casi è prevista una valutazione ponderata del Comandante di Corpo sull’opportunità di disporre la visita fiscale, fin dal primo giorno di malattia, prendendo in considerazione anche la condotta complessiva del militare dipendente.

visita fiscale del militare della polizia avvocato militare studio legaleSempre per il personale militare, la nuova procedura non fa decadere quanto era già previsto come incombenza al singolo, relativo all’onere dell’invio del doppio certificato, come disposto dall’Ispettorato Generale della Sanità Militare con la circolare n. M_D SSMD REG2016 0099834 del 13 luglio 2016.

La Direzione Generale per il Personale Militare ha recentemente trasmesso, con la lettera prot.n. 0449109 del 31 luglio 2019, la nuova procedura che tutti i vari Enti devono seguire per effettuare le visite mediche di controllo sui dipendenti assenti dal servizio per malattia. In particolare la lettera indica la nuova procedura per richiedere la visita fiscale e i vari moduli di richiesta per iscrivere il Comando e/o Ente al Polo Unico Inps.

La visita fiscale dovrà essere richiesta mediante il canale telematico su una piattaforma messa a disposizione dall’INPS, salvo i casi in cui, per tale finalità, il Comando e/o Ente intenda avvalersi degli Ufficiali medici, secondo le disposizioni impartite da ciascuna Forza Armata. Si riporta di seguito la lettera del Ministero della Difesa comprensiva  dei suoi allegati, la medesima lettera è riportata anche sul sito ufficiale del Ministero.

 

Scarica in pdf la lettera avete oggetto “visite fiscali in caso di assenze per malattia” con protocollo n. 0449109 del Ministero della Difesa del 31 luglio 2019, comprensiva dei suoi allegati:

– Circolare0449109

– AllegatoA

– AllegatoB

– AllegatoC

– AllegatoD

 

 

 

1 Comment

  1. Luca scrive:

    L’esenzione ai controlli per malattie riconosciute causa di servizio sono solo per le prime tre cat. Tabella A .e per altra tabella, categorie che solitamente danno titolo a riforma e quindi a fuoriuscita dalle FFAA e corpi di polizia. Potreste chiarire questo particolare? Chi ha esenzioni per Tab A cat 8-7-6-5 parziale è ancora in servizio e potrebbe avere un interesse.in considerazione della menomazione ricevuta…ma per le altre in congedo per riforma …mi chiedo…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>